Remake, film, novità: Silent Hill è tornato!

Di Andrea Peroni 21 Ottobre 2022

Vai alla pagina principale di Gaming

Negli anni ‘90, insieme a Resident Evil, era considerato il simbolo del genere horror. Era sinonimo di terrore, introspezione psicologica e paura. Dopo tanti anni di stop forzato, con Konami che ha puntato esclusivamente su pachinko e attività in terra nipponica, Silent Hill è pronto a tornare. Ed è tutto vero.

Nella tarda serata di mercoledì, in diretta su tutti i suoi canali social, Konami ha infatti organizzato un importante evento dedicato al futuro di uno dei suoi più grandi franchise. L’evento è stato a dire il vero un po’ troppo lungo e frammentario, ma ai giocatori, specie ai nostalgici, questo non importa, perché ciò che è emerso dalla diretta streaming è che l’azienda ha deciso di rilanciare in grande stile la serie con numerosi progetti, che vanno anche oltre il medium videoludico.

Silent Hill: Townfall è un nuovo videogioco inedito, frutto della collaborazione tra Konami, Annapurna Interactive e No Code Studios, questi ultimi autori di Observation. Poco è noto di Townfall, se non che il titolo vanterà una fortissima componente narrativa. Lo spazio maggiore nel corso dell’evento è stato invece dedicato a Silent Hill f, ambientato nel Giappone degli anni ‘60 e sceneggiato da Ryukishi07, scrittore e disegnatore ben noto per le sue visual novel fortemente orrorifiche e brutali, e naturalmente al ritorno di sua maestà.

L’annuncio più imponente, che ha fatto rapidamente il giro del web, è infatti ovviamente quello del remake di Silent Hill 2. Konami, insieme a PlayStation (il gioco sarà esclusiva console di Ps5 per un anno, ma uscirà anche su pc), ha infatti rivelato ufficialmente che Bloober Team, software house polacca che nel 2021 ha lanciato l’horror psicologico The Medium, sta davvero lavorando per rilanciare lo storico secondo capitolo della serie, rivisto completamente dal punto di vista grafico. Sfortunatamente, come per tutti gli altri progetti recentemente rivelati, non è stata annunciata una data di uscita.

Il progetto, che riporterà sugli attuali sistemi uno dei videogiochi più amati di sempre, vedrà inoltre la collaborazione del compositore Akira Yamaoka e dell’artista Masahiro Ito, tra le principali menti creative di Silent Hill sin dai suoi esordi. Lo stesso Ito, autore dell’iconico nemico Pyramid Head, ha spiegato che il remake di Silent Hill 2 sarà “un nuovo viaggio per chi conosce la versione originale, la storia della sua genesi per chi conosce il personaggio, e il viaggio più memorabile dell’uomo più vicino al mostro.”

Non è finita qui. Konami ha rivelato Silent Hill: Ascension, descritta come una curiosa esperienza interattiva che si svolgerà su più piattaforme contemporaneamente e nella quale saranno i giocatori a decidere come proseguire, ma ha anche annunciato ufficialmente Return to Silent Hill, nuovo capitolo cinematografico della saga horror.

Christophe Gans, regista e produttore noto per aver lavorato al live action de La Bella e la Bestia e all’originale film di Silent Hill del 2006, si occuperà di questo nuovo adattamento per il grande schermo, che a quanto è stato detto strizzerà l’occhio proprio a Silent Hill 2. Una data di arrivo sul grande schermo, tuttavia, non è ancora stata rivelata, anzi: Konami e Gans hanno dichiarato di volersi prendere tutto il tempo necessario per riportare la saga horror al cinema, senza porsi al momento limiti.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà