Piacenza

Vento di sciopero alla Cadey: “Vogliamo incontrare la nuova proprietà”

10 ottobre 2012

Stato di agitazione e sciopero in arrivo alla Cadey.
Da qualche settimana la storica azienda piacentina che realizza prodotti di bellezza ha cambiato proprietario, passando da un fondo di investimento al colosso Manetti&Brothers. Da quel giorno i sindacati di categoria chiedono un incontro ai nuovi vertici aziendali per discutere del futuro dei dipendenti. “Ma fino ad oggi – spiega Floriano Zorzella della Filctem-Cgil – nessuno si è fatto vivo, sinceramente non capiamo il perché, bastava anche solo una telefonata. Sappiamo che la cessione ha richiesto tempi lunghi e operazioni complesse, ma crediamo che i lavoratori meritino maggiore considerazione, anche perché sono subito a cominciare voci non certo piacevoli, come il possibile trasferimento di qualcuno in altri stabilimenti di altre province”.
Ieri c’è stata una partecipata assemblea del personale, in cui è stato deciso lo stato di agitazione e votato un pacchetto di 8 ore di sciopero da mette in atto in futuro: “Si tratta di un segnale forte che hanno voluto dare – precisa Zorzella – sperando di sbloccare la situazione. In ogni caso, chiediamo l’intervento delle istituzioni locali: è questo il momento di difendere la piacentinità di un marchio storico e dei suoi lavoratori, speriamo che non finisca come in altri casi recenti”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE