Piacenza

Le imprese straniere crescono ancora e sfiorano quota tremila, quasi tutte edili

19 novembre 2012

Palazzo del Governatore, sede della Camera di commercio

Continua la crescita delle imprese straniere sul nostro territorio: a fine settembre erano 2.988, 12 in più di quelle che risultavano a marzo. Oltre la metà fa parte del settore edile. Nel corso dei primi 9 mesi dell’anno le iscrizioni alla Camera di commercio sono state 261 e le cessazioni 247, con un saldo positivo per 14 unità.
Il peso delle imprese straniere è così pari al 9,5% delle 31.500 imprese della nostra provincia, mentre a Piacenza città raggiungono il 13,3%. Subito dopo si collocano Rottofreno con il 12,5% e Sarmato con il 12,3%. All’estremo opposto Zerba ed Ottone, dove non risultano imprese con titolarità non italiana.
L’85% degli imprenditori stranieri ha una ditta individuale. Albania, Marocco, Macedonia, Romania, Bosnia Erzegovina, Tunisia e Cina sono i Paesi da cui proviene la massa maggiore degli imprenditori esteri uou(complessivamente il 65% del totale).

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE