Piacenza

Indacoo, riunione dei creditori: “Speriamo che il concordato venga omologato”

29 novembre 2012

Gli esperti di Cgil, Federconsumatori e Sunia

L’11 dicembre scade il termine che i creditori hanno per promuovere o bocciare il piano di rientro dei debiti di Indacoo, la cooperativa piacentina in crisi di liquidità che ha chiesto al tribunale l’ammissione al concordato in continuità. Oggi alla Camera del lavoro riunione tra i creditori, in particolare coloro che hanno effettuato il prestito sociale alla coop e quelli che sono suoi inquilini ad affitto permanente. A organizzarla Cgil, Federconsumatori e Sunia, che hanno messo a disposizione i propri legali. I quali hanno precisato un aspetto molto importante: “Chi vuole promuovere il piano deve votare sì, l’astensione equivale a no”.
Molta la preoccupazione in sala e tante le domande agli esperti, nonostante le difficoltà l’auspicio condiviso sembra uno: “Speriamo che il concordato passi, altrimenti l’alternativa è il fallimento della cooperativa, con conseguenze che oggi non si possono nemmeno immaginare completamente”.

I creditori presenti alla riunione

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE