Rivoluzione civile, in lista Gazzola, Rotatore, Cattivelli e Zammatti

19 Gennaio 2013

I candidati piacentini di Rivoluzione civile

Lavoro, equità e legalità. Sono questi i tre pilastri del programma elettorale di Rivoluzione civile, la formazione che vede l’ex magistrato Antonio Ingroia candidato premier. Nelle liste dell’Emilia Romagna sono stati inseriti anche quattro piacentini: al Senato figurano il consigliere provinciale dell’Idv Luigi Gazzola (posto 21), Gabriele Cattivelli al 20, mentre al 12 in quota Rifondazione comunista c’è Carmine Rotatore, il ferroviere che passo 55 giorni sulla torre fare della stazione di Milano per protestare contro i licenziamenti. Stefano Zammatti è invece al numero 43 nella lista per la Camera. Gli ultimi tre sono espressione del movimento locale Cambiare si può. “E’ una lista nata dall’aggregazione di forze che da anni la pensano allo stesso modo su temi fondamentali – hanno detto – a cominciare dalla difesa del lavoro e della legalità. Siamo alternativi a tutti, in particolare al governo Monti e al centrodestra. Con il centrosinistra di Bersani si poteva forse dialogare, ma non hanno mai risposto ai nostri segnali, quindi corriamo da soli, senza alcuna forma di “desistenza” nei loro confronti”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà