Piacenza

Economia piacentina, industria in lieve ripresa. Ancora male edilizia e artigiani

30 novembre 2015

camera di commercio

C’è un piccolo ma significativo +1,1% nell’andamento del comparto dell’industria manifatturiera piacentina nel trimestre luglio-settembre 2015 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un trend in continuità con gli incrementi già registrati nel primo e secondo trimestre dell’anno. A confermare il timido segnale di ripresa è la rilevazione svolta da Unioncamere nazionale e regionale per conto delle Camere di commercio.

Crescono anche il fatturato e gli ordini complessivi, con aumenti tendenziali rispettivamente del 2,3% e del 2%. Il trend delle imprese che operano sui mercati esteri si conferma positivo e sia il fatturato che gli ordinativi esteri evidenziano ancora una tendenza espansiva. Non va altrettanto bene per il settore dell’artigianato, che registra l’ennesima variazione negativa per produzione (-1,9%), fatturato (-2,1%) e ordini (-1,9%). Nemmeno i mercati esteri riescono a dare un contributo sufficiente a determinare una svolta positiva.

Stesso discorso per il comparto della costruzioni, che a livello provinciale fa registrare un nuovo calo del volume d’affari, pari al -4,3%, definito “di stagnazione” dagli stessi imprenditori edili piacentini.
Inversione di tendenza, invece, per le imprese del commercio al dettaglio, che dopo la flessione registrata alla fine del secondo trimestre, hanno rilevato un modesto incremento delle vendite dello 0,7%.

Piacenza 3° Trimestre 2015

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE