Camere di commercio: prove di fusione tra Piacenza, Parma e Reggio Emilia

03 Febbraio 2016

camera di commercio

Approfondire i punti sui quali potrebbe essere avviato il processo di accorpamento tra le tre Camere di Commercio di Piacenza, Parma e Reggio Emilia.

E’ stato questo l’unico punto all’ordine del giorno dell’incontro tra i vertici dei tre enti camerali, tenuto ieri a Parma.

Nessun elemento d’ostacolo è emerso dalla riunione, lasciando quindi spazio agli approfondimenti e alle ricognizioni, partendo da un punto condiviso: la salvaguardia delle identità socio economiche dei singoli territori locali, qualunque sia la formula che si potrà individuare per l’operazione.

La ricognizione avviata si concluderà in tempi brevi e le delegazioni ne riferiranno gli esiti ai rispettivi organi. Su queste basi i Consigli delle tre Camere potranno meglio valutare quali decisioni assumere.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà