Piacenza

Venerdì sciopero dei metalmeccanici.
I sindacati: “Aspetti economici ancora fermi”

6 luglio 2016

FullSizeRender (3)

Terzo sciopero in pochi mesi indetto da Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil. Coinvolti saranno i circa 12mila lavoratori metalmeccanici della nostra provincia chiamati ad incrociare le braccia venerdì 8 luglio nelle ultime 4 ore del turno. Proseguirà, inoltre, lo sciopero ad oltranza degli straordinari.

“Dopo otto mesi di contrattazione al tavolo con Federmeccanica abbiamo ottenuto alcuni aspetti positivi riguardante il welfare aziendale, ma siamo ancora al palo per quanto riguarda l’aspetto economico – hanno detto Francesco Bighi (Uilm-Uil), Marco Carini (Fiom-Cgil) e Luigi Bernazzani (Fim-Cisl) – Federmeccanica non si è mossa dalla sua posizione iniziale e quindi dalla proposta di aumentare il salario solamente a quei lavoratori – fortunatamente pochi sono il 5% a livello nazionale – che sono ancora fermi ai minimi contrattuali, una proposta inaccettabile”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE