Guida Michelin

Il sindaco: “Piacenza si è aperta al mondo. Lavoriamo per crescere” FOTO

7 novembre 2019

Con la cena stellata ospitata dall’ex chiesa di Sant’Agostino sullo Stradone Farnese si è conclusa la giornata dedicata alla presentazione della Guida Michelin 2020, un evento che ha catapultato a Piacenza chef e giornalisti dall’Italia e dal mondo. Il sindaco Patrizia Barbieri ha inviato una nota per commentare la manifestazione e ringraziare organizzatori e partecipanti.

“Il giorno dopo è ancora più difficile trovare le parole che racchiudano tutte le emozioni che la presenza della Guida Michelin a Piacenza e la presentazione della sua edizione 2020 hanno riservato all’intera città. Il solo consultare la rassegna stampa di oggi, con il nome della nostra Piacenza e del suo meraviglioso Teatro Municipale citati nei principali media nazionali, riveste un significato straordinario che ci ripaga di mesi di sforzo organizzativo e della scommessa, nata in seno a Destinazione Turistica Emilia con le città di Parma e Reggio-Emilia, di rendere il nostro territorio una meta turistica, dove il visitatore può scoprire le eccellenze artistiche, culturali ed enogastronomiche che possiamo offrire, ed essere invitato a ritornare. Come ho avuto modo di dire dal palco nel corso della presentazione, Piacenza e la sua provincia sono uno scrigno di tesori che grazie alla presenza di Guida Michelin ieri ha avuto la possibilità di aprirsi al mondo. Su quel palco e durante l’intera giornata è stato tutto il nostro territorio a mettersi in mostra, con le sue meraviglie architettoniche, i suoi gioielli culturali e le eccellenze produttive, agroalimentari ed enogastronomiche. E’ stato davvero un piacere, e un onore, sentire chef stellati e giornalisti nazionali e internazionali, magnificare ieri le bellezze della nostra città e vederli apprezzare i prodotti della nostra terra e della nostra cucina.
Sono convinta che sia un’onda lunga di meritata notorietà che ora più che mai il sistema Piacenza ha il dovere, oltre che la possibilità, di perseguire. Voglio ringraziare, quindi, prima di tutto Guida Michelin, che ha voluto accendere i riflettori sulla nostra città, regalandoci questa straordinaria opportunità, e tutti coloro che l’hanno resa possibile e l’hanno arricchita, anche di piacentinità: dai nostri riconfermati chef stellati, ai nostri prodotti e produttori che hanno coccolato i palati degli ospiti, agli enti, le istituzioni, le associazioni e i privati, e a tutti coloro che in ogni forma hanno collaborato alla realizzazione di questo meraviglioso evento, che ci dà ancora più forza per lavorare tutti insieme per far crescere la nostra Piacenza”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE