Salvagente ad Asp, contributi per Ricci Oddi e Teatri: ecco la manovra della giunta

23 Novembre 2022

Ieri l’ok in giunta, domani l’approdo in commissione e lunedì in consiglio comunale. L’amministrazione Tarasconi si appresta a varare la terza variazione di bilancio dall’avvio del mandato. Il dato politico che emerge nella manovra economica è l’iniezione di risorse alla Fondazione Teatri e alla galleria Ricci Oddi. Dopo il taglio complessivo di 200mila euro nel 2023 previsto dal precedente assestamento, stavolta infatti l’esecutivo di centrosinistra decide di destinare 140mila euro alle due realtà culturali nel 2022, di cui 40mila euro al museo d’arte moderna in via San Siro e 100mila euro all’ente responsabile dei teatri “a fronte di necessità di gestione ed equilibri finanziari”, spiega il vicesindaco Marco Perini, con delega al bilancio.

RISANAMENTO DI ASP – Un’altra voce rilevante nella variazione, dal valore di “circa 400mila euro in termini di spesa corrente e somme non vincolate” come puntualizzato da Perini, è l’accantonamento di ulteriori fondi comunali – cioè 320mila euro – per coprire le perdite di Asp previste al termine di quest’anno: l’Azienda di servizi alla persona, partecipata al 95% da Palazzo Mercanti, chiuderà il 2022 in rosso di circa 927mila euro, da qui l’impegno dell’ente pubblico – in aggiunta a quello di 560mila euro stanziato lo scorso ottobre – per fare fronte alle criticità nei conti della società che gestisce la struttura per anziani “Vittorio Emanuele” e gli ospizi civili. Ma oltre a mettere appunto “fieno in cascina” in vista del prossimo bilancio di Asp, la manovra dell’amministrazione comunale prevede lo svincolo di 559mila euro per risanare le perdite dell’Azienda di servizi alla persona nel 2021, somma che “sarà erogata entro la fine del mese”, chiarisce il vicesindaco Perini.

“UFFICI PIU’ EFFICIENTI” – Un’altra iniziativa voluta dall’amministrazione Tarasconi – e compresa nella variazione – è l’accantonamento di 25mila euro per affidare a una società esterna l’incarico di “valutazione tecnica sui processi e sul carico di lavoro negli uffici comunali – annuncia il vicesindaco Perini – nell’ottica della riorganizzazione e dell’efficientamento della macchina di Palazzo Mercanti”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà