In maggioranza tensioni mai sopite sul cemento: domani vertice per cercare la quadra

08 Giugno 2023 16:21

Tensioni mai sopite sul consumo di suolo. E un nuovo banco di prova in arrivo nell’aula di palazzo Mercanti. Dopo lo sforzo per trovare la quadra sul Piano cave nello scorso consiglio comunale, adesso la maggioranza della giunta Tarasconi si appresta ad affrontare un’altra questione spinosa che impone un’intensa opera di mediazione con i fronti più ambientalisti della coalizione. In altre parole, è (ancora) tempo di un delicato confronto interno per garantire la tenuta politica dello schieramento che guida l’emiciclo cittadino.

Lunedì infatti il consiglio comunale discuterà due mozioni urgenti presentate da Alternativa per Piacenza, gruppo di minoranza formato da Stefano Cugini e Luigi Rabuffi: la richiesta a “opporre espresso diniego a eventuali proposte di perequazione” (cioè una sorta di compravendita di diritti al consumo di suolo tra gli enti comunali oltre i limiti della legge regionale) e quella di “indicare la comune volontà di difendere il principio del saldo zero rispetto al consumo di suolo”. Due esortazioni che dividono la maggioranza, tra chi si definisce “più governativo e pragmatico”, ovvero contrario allo stop totale al consumo di suolo, e chi invece porta avanti una linea più intransigente a tutela delle posizioni ambientaliste, ad esempio Matteo Anelli (Pc Coraggiosa) o Caterina Pagani (Pc Oltre).

Ecco perché i consiglieri di centrosinistra si sono dati appuntamento domani sera per un vertice finalizzato proprio a scongiurare le tensioni e a individuare una strada condivisa verso l’esame delle mozioni di ApP. La maggioranza valuta due opzioni: la bocciatura secca o il tentativo di approvazione con emendamenti che ne attenuino le posizioni.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2024 Editoriale Libertà

Whatsapp Image

Scopri il nuovo Canale Whatsapp di Libertà

Inquadra il QRCODE a fianco per accedere

Qrcode canale Whatsapp