“Diga stellata” rimandata al 2022, ma la beneficenza per l’hospice non si ferma

22 Giugno 2021

La cena è rinviata, la beneficenza no.
Il Covid ha fermato anche per il 2021 la “Diga stellata”, uno degli eventi più riusciti e apprezzati dell’estate piacentina.
Ma la pandemia non ha interrotto la catena di solidarietà collegata all’appuntamento che aveva attirato in Alta Valtidone, proprio sulla sponda dell’invaso del Molato, ospiti da tutto il nord Italia.
“Sappiamo tutti quale terribile anno e mezzo abbiamo vissuto, in particolare qui a Piacenza – spiega l’organizzatore Pippo Tendenza – ma non vogliamo cedere alla rassegnazione e con la stessa forza d’animo crediamo di ritornare a cenare uno accanto all’altro nel 2022. E’ un segnale di speranza che anche noi, nel nostro piccolo, vogliamo lanciare. La cena è rimandata, ma abbiamo chiesto a tutti coloro che ci hanno sostenuto di non farci mancare un contributo anche per il 2021, in modo da poter aiutare l’hospice di Borgonovo”
La prima edizione aveva contato sulla collaborazione del Comune di Alta Val Tidone, del Consorzio di Bonifica di Piacenza e del ristorante La Palta, con la chef stellata Isa Mazzocchi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà