La solidarietà nel segno di Padre Gherardo, il 25 marzo la consegna dei riconoscimenti

25 Gennaio 2013

“L’idea di istituire un premio sussidiarietà a Padre Gherardo mi è venuta dopo aver visitato la Casa del fanciullo nel periodo in cui si ipotizzava l’abolizione della Provincia di Piacenza. Volevo lasciare un segno indelebile”. Così il presidente Massimo Trespidi presenta la prima edizione del premio a Padre Gherardo. Due i riconoscimenti previsti: 10mila euro a una realtà che si è distinta in ambito sociale e una scultura da consegnare a una persona che si è distinta sul piano della solidarietà.
I criteri per la scelta sono l’autocandidatura per le associazioni e le segnalazioni per le persone. Entro il 28 febbraio le richieste dovranno essere presentate in Provincia, dove il 25 marzo avverrà la cerimonia di assegnazione. La decisione spetterà a una commissione composta tra gli altri dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, dalla Casa del fanciullo, dal vescovo Gianni Ambrosio e dal presidente degli Alpini Bruno Plucani. La Casa del Fanciullo attualmente segue quasi cento bambini più una decina accolti in famiglia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà