La Provincia trasloca. I lavoratori: “Inutile un solo ufficio in via Colombo”

01 Aprile 2014

palazzo della Provincia

Non è piaciuta ai dipendenti del Servizio Agricoltura della Provincia la decisione del presidente Massimo Trespidi di lasciare un ufficio con dieci persone in via Colombo, anziché trasferire in toto i 47 dipendenti (tra cui sette precari) del settore in corso Garibaldi, come inizialmente previsto. Il piano di trasferimento prevede un risparmio di più di 200mila euro all’anno, cioè quelli relativi all’affitto degli uffici a Palazzo dell’agricoltura: l’unico ufficio che rimarrebbe a maggio in via Colombo avrebbe un costo di circa 20mila euro l’anno. I dipendenti segnalano innanzitutto di non essere stati coinvolti nella decisione e sottolineano il rischio di spaccare inutilmente il settore. Quei 20mila euro, a loro avviso, potrebbero essere infine utilizzati per rinnovare i contratti ai sette dipendenti precari, che si trovano in una situazione di fragilità occupazionale da più di dieci anni. I dipendenti hanno elaborato un documento in assemblea, che sarà illustrato mercoledì pomeriggio.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà