Provincia

Aumentano i furti nella zona di Caorso: cresce l’attenzione dei cittadini

29 ottobre 2014

furto, ladro (6)

Nota un’auto sospetta davanti ad un’abitazione e chiama i carabinieri, sventando così un probabile tentativo di furto a Fossadello di Caorso. L’episodio si è verificato lunedì sera in via Bellini quando una ragazza che abita nella zona, uscita per comperare delle sigarette, ha notato una Mercedes di colore grigio ferma davanti al cancello del vicino di casa, con due persone: una al posto di guida, l’altra intenta ad ammansire il cane di casa con del cibo. Un atteggiamento decisamente sospetto che ha fatto scattare l’allarme mentre i due, alla vista della ragazza, fuggivano via con l’auto lasciando aperto il cancello. Subito i residenti hanno chiamato i carabinieri di Fiorenzuola che, occupati in un altro servizio, hanno chiesto supporto alla stazione di Vernasca.

Anche se quella di lunedì sera è stata solo una segnalazione, è verosimile che i due sulla Mercedes fossero in procinto di compiere un furto. A quanto pare, infatti, il sistema d’allarme dell’abitazione era già stato manomesso la sera precedente: uno dei sensori era stato spostato ad hoc in modo da non “puntare” più sulla zona della casa dove sarebbe dovuta avvenire l’effrazione. I proprietari, però, avevano già provveduto a riattivarlo nel pomeriggio successivo. È possibile che ad agire fossero in realtà più persone rispetto alle due avvistate: mentre uno faceva da palo e l’altro teneva tranquillo il cane, probabilmente una terza ha tentato di entrare all’interno dell’abitazione passando dal cancello. I carabinieri hanno effettuato un sopralluogo e non risulterebbero segni di effrazione. Ma, visto l’aumento dei furti in abitazione, l’allarme resta alto e gli stessi carabinieri invitano i cittadini a segnalare movimenti sospetti, specie nelle ore notturne.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE