Schiuma nel Tidone per spandimenti “diffusi”. Nessun agricoltore denunciato

22 Gennaio 2015

Sversamento nel Tidone (1)-800

Schiuma bianca nel Tidone e nella Luretta? Tutta colpa degli spandimenti “diffusi” di liquami fertilizzanti sui campi, consentiti da una deroga della Provincia. Così, nessun singolo agricoltore o allevatore è stato effettivamente denunciato. È il risultato delle indagini effettuate da Arpa a seguito dell’episodio di inquinamento che aveva colpito nei giorni scorsi il torrente Tidone, dove per chilometri il corso d’acqua era diventato maleodorante e con chiazze di schiuma in superficie. Gli spandimenti sarebbero stati effettuati in periodo di divieto grazie alla deroga provinciale ma senza considerare i terreni già saturi d’acqua e incapaci di assorbire: così, le sostanze fertilizzanti sono finite nei canali e, di conseguenza, nella Luretta e nel Tidone. Individuata, intanto, anche la zona d’origine, nel comune di Agazzano.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà