Spandimento scorretto sui campi.
I liquami finiscono nel Tidone

22 Maggio 2015

il Tidone sotto al ponte della via Emilia tra Sarmato e Rottofreno (35)-800

A qualche mese di distanza dal precedente episodio, l’acqua del Tidone torna a ricoprirsi di schiuma. Da alcuni giorni, abitanti e automobilisti di passaggio sui ponti tra i comuni di Gragnano e Sarmato hanno notato come l’acqua del torrente fosse improvvisamente diventata più scura, con la formazione di schiuma bianca tipica di uno sversamento di liquami. Della cosa si era accorta anche Arpa che, già ieri, è intervenuta ed ha risalito il torrente fino ad individuare il responsabile, un’azienda agricola della Bassa Valluretta che è stata accusata di scorretto spandimento dei liquami sui campi. Sono ancora in atto le analisi e i rilievi per capire se questo possa tradursi in una sanzione amministrativa o ci sarà una segnalazione alla Procura.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà