Piacenza

Poliziotti arrestati, ridotte le pene in Corte d’Appello

6 maggio 2015

20150505-210517.jpg

Sensibilmente ridimensionate in Corte d’appello a Bologna le pene inflitte in primo grado a Piacenza per i poliziotti accusati di spaccio di droga che sono stati quindi assolti per numerosi capi d’imputazione.
L’assistente capo Paolo Bozzini, è stato condannato a sette anni, undici mesi e venti giorni. L’assistente Paolo Cattivelli, a tre anni, dieci mesi e venti giorni.
L’assistente Luciano Pellilli, a quattro anni, cinque mesi e venti giorni. L’assistente capo Luca Fornasari a cinque anni, nove mesi e dieci giorni.
Ridotta la pena anche per Giorgio Cavaciuti, pensionato piacentino considerato in relazione con gli agenti per lo spaccio di droga condannato a cinque anni e venti giorni.
L’inchiesta sfociata in questo processo era stata seguita tre anni fa dagli uomini del Nucleo investigativo del reparto operativo dei carabinieri di Piacenza guidati dal capitano Rocco Papaleo e coordinata dal sostituto procuratore Michela Versini.

I dettagli oggi su Libertà

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE