L’ospite non se ne va, serve la polizia per convincerlo ad andarsene

07 Giugno 2015

IMG_2533-0.JPG
Violazione di domicilio e danneggiamento. Si era fermato molto più del tempo stabilito, e non voleva più saperne di andarsene. Un ospite tutt’altro che gradito il piacentino 38enne che aveva trovato aiuto dopo un incidente a casa di un’amica, anch’essa piacentina di 3 anni più giovane. La donna si è rivolta al 113 per risolvere l’incaglio: l’uomo non voleva più andarsene. E anche per gli agenti della volante non è stato semplice “accompagnarlo” fuori di casa. Visibilmente alterato, una volta arrivato in questura il 38enne ha divelto il battiscopa di una sala d’attesa e ha minacciato di darlo in testa a chi voleva identificarlo, a quel punto sono intervenuti i sanitari del 118 per un TSO. Anche in ospedale l’uomo avrebbe dato problemi, e le volanti sono intervenute altre due volte finché, intorno alle 4 di questa mattina si è calmato ed è stato lasciato andare. Non prima di esser stato denunciato a piede libero con le accuse sopra riportate.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà