Via Caccialupo, dorme nelle cantine di un condominio. “Cacciato da mio padre”

18 Giugno 2015

via Caccialupo

Allarmati dalla presenza di uno sconosciuto che dormiva nelle cantine del palazzo, i residenti hanno chiamato l’amministratore. L’uomo, un giovane senegalese, si è giustificato dicendo che era stato cacciato di casa dal padre, residente in un altro condominio della via. Interpellato, il genitore del ragazzo ha confermato di averlo buttato fuori di casa in quanto, ha sostenuto, “teneva un comportamento incivile”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà