Piacenza

Pascai: “Mio figlio nato in salotto, colpa di protocolli sbagliati”

10 ottobre 2015

marco pascai giorgia veneziani

La gioia più grande dopo l’enorme spavento. Il consigliere comunale del Partito democratico Marco Pascai e la compagna Giorgia Veneziani sono diventati genitori di Marcello Sergio, nato poco dopo la mezzanotte di oggi. Il problema è che il piccolo è venuto alla luce nel salotto di casa. “Avevamo il termine qualche giorno fa – spiega Pascai – e ieri sera Giorgia ha iniziato a sentite le contrazioni più forti, quindi siamo andati in ospedale, dove l’hanno visitata. Con nostra grande sorpresa, però, ci hanno invitati a tornare a casa e ad aspettare che le contrazioni diventassero più frequenti. Tempo un paio di ore, però, e la situazione ha subìto una decisa accelerazione, Giorgia ha iniziato il travaglio in casa e il bimbo è nato nel salotto di casa, anche grazie all’aiuto di mia suocera”. Tanta emozione, molta adrenalina, ma anche un grande spavento: “Sicuramente una situazione inaspettata, da affrontare con grande sangue freddo. Pochi minuti dopo sono arrivati gli operatori del 118 e hanno portato Giorgia e il bambino in ospedale, dove tutto si è concluso felicemente. Non posso che ringraziare tutti”.

Nonostante ciò, però, Pascai vuole lanciare una denuncia pubblica: “Ho avuto l’impressione, anche sulla scia di esperienze simili che mi hanno raccontato, che ci sia la tendenza a mandare a casa le gestanti che non siano proprio al limite, non so se per carenza di letti o per altri motivi. Sicuramente ci sono protocolli che obbligano medici e infermieri a fare così, la colpa non è loro, ma se le regole sono queste che vengano modificate al più presto. Non ha senso sentire parlare di un nuovo ospedale cittadino, come avvenuto proprio ieri, se oggi non riusciamo a offrire servizi più vicini alle esigenze delle famiglie. Per fortuna la mia storia ha avuto il lieto fine, non si aspetti che qualcosa vada storto per intervenire”.

L’Azienda Usl fa sapere che, accertate le buone condizioni della mamma e del bambino, si stanno facendo tutte le verifiche del caso.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE