Piacenza perde altre aziende: 4 grandi settori in crisi

03 Febbraio 2016

Piacenza vista dall'alto

Piacenza perde altre 264 aziende in un anno. Il registro delle imprese camerale chiude il 2015 con 30.162 imprese registrate. E’ ancora in negativo il bilancio della dinamica imprenditoriale.

Il settore che ha visto un aumento è quello delle agenzie di viaggio e servizi alle imprese (+33 imprese). Un risultato positivo a due cifre ha riguardato anche i servizi di alloggio e ristorazione (+20 imprese), le attività finanziarie ed assicurative (+15 imprese) e le attività professionali, scientifiche e tecniche (+12 imprese).

Numerosi i settori nei quali invece la differenza è negativa. Si parte con il dato peggiore che è quello che riguarda le costruzioni (-116 aziende), seguito dall’agricoltura (-97 aziende), le attività manifatturiere (-65 imprese) ed il commercio (-64 imprese).

Le iscrizioni dell’anno sono state 1.611 mentre le cessazioni 1.666, a cui si sono aggiunte 217 cancellazioni di imprese eseguite d’ufficio. Nel confronto con le province vicine emerge una dinamicità piuttosto contenuta.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà