Maltrattava moglie e figlio: 34enne arrestato dalla polizia municipale

12 Febbraio 2016

violenza donne

Da anni maltrattava e picchiava la moglie, minacciandola di morte. Una vicenda alla quale ha posto fine la sezione di polizia giudiziaria della polizia municipale che, nei giorni scorsi, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 34enne di origini albanesi residente nella provincia di Piacenza, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. L’ultimo episodio risale alla fine del mese scorso, quando la donna, coetanea del marito, è rimasta vittima dell’ennesimo pestaggio, semplicemente per aver chiesto i soldi per poter andare a fare la spesa. La vittima, sposata da dodici anni e con tre figli, questa volta ha trovato la forza di chiedere aiuto, rivolgendosi agli agenti, ai quali ha raccontato anni di vessazioni psicologiche, violenze fisiche, minacce di morte e umiliazioni di ogni genere, anche davanti ai bimbi, sopportate in silenzio.

L’uomo aveva iniziato a mettere in atto comportamenti violenti anche nei confronti del figlio più grande, costretto l’ultima volta a dover ricorrere alle cure del pronto soccorso perché colpito alla schiena. La donna e i figli sono stati collocati presso una struttura protetta, mentre l’uomo attualmente si trova agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà