Piacenza

Marciapiedi distrutti e foglie ovunque: protesta a Montale

3 novembre 2016

f3

Luisa ha 85 anni e, con l’aiuto della figlia, esce di casa 4 volte al giorno per pulire le montagne di foglie che quotidianamente si accumulano sui marciapiedi di via Bolledi a Montale. I residenti della zona sono esasperati, le foglie formano un manto scivoloso e ostruiscono tombini e grondaie mentre le radici degli alberi creano seri problemi alle strade e alle abitazioni. Sono state raccolte oltre 100 firme per chiedere un intervento urgente dell’amministrazione comunale. Fausto Barani ha dovuto affrontare notevoli spese per la sua casa: “Le radici sono entrate nei muri e abbiamo dovuto ristrutturare la nostra abitazione – ha raccontato alle telecamere di Telelibertà. Un altro residente ha fatto i conti con i danni riportati dal muretto di casa, rialzato di diversi centimetri e che gli impedisce di aprire il cancello del garage. I marciapiedi si presentano sconnessi e anche quelli sistemati recentemente hanno subito nuovi danni. Il capogruppo in consiglio comunale di Forza Italia Maria Lucia Girometta ha già presentato un’interrogazione. L’assessore ai lavori pubblici Giorgio Cisini spiega che “la problematica è molto diffusa e bisogna farci i conti con una pianificazione a lungo termine. “D’altra parte – aggiunge Cisini – la città è stata costruita con queste caratteristiche, le dimensioni dei marciapiedi non sono idonee, il problema delle radici delle piante si ripresenta puntualmente ma non possiamo nemmeno pensare di abbattere il nostro verde. Quando la pianta arriva a fine vita, il ripristino va fatto con regole diverse”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE