Piacenza

Hiv, casi aumentati del 40% in un anno: “Si è abbassata la guardia”

15 novembre 2016

Lotta all'AIDS

Nel 2016 a Piacenza si contano già 35 nuovi casi di persone riconosciute positive al test per Hiv. I numeri, forniti dal reparto di malattie infettive dell’ospedale di Piacenza diretto dalla dottoressa Daria Sacchini, sono purtroppo in forte aumento rispetto agli scorsi anni. Nel 2015 infatti si erano registrati 25 casi, nel 2014 24 e nel 2013 erano stati 22. Il virus si contrae a tutte le età: delle 35 persone risultate sieropositive, l’età varia dai 21 ai 68 anni.
“Purtroppo si è abbassata la guardia, nonostante le campagne di prevenzione” commentano all’Ausl. Un messaggio ribadito anche da Francesca Sali, responsabile della Pellegrina in strada Agazzana, che a Telelibertà ha ricordato come la stragrande maggioranza delle persone che si ammala, contrae l’infezione a causa di rapporti sessuali non protetti. La struttura, gestita dall’associazione “La Ricerca” in collaborazione con la Caritas diocesana, ospita dieci persone con Hiv/Aids. Il prossimo primo dicembre, in occasione della giornata mondiale di sensibilizzazione, aprirà le sue porte alla città.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE