Piacenza

Aria, sforato il limite per le Pm10. Legambiente attacca il Comune

9 dicembre 2016

smog auto

Aria scadente, Piacenza è fuorilegge. Ieri, giovedì 8 dicembre, è stato sforato il limite annuale dei 35 superamenti delle polveri sottili consentiti. Alla centralina all’incrocio tra via Giordani e Stradone Farnese se ne contano 36. “La qualità dell’aria resta la criticità più significativa del nostro territorio” commenta Giuseppe Biasini, direttore di Arpae. “Le Pm10 sono il problema invernale, l’ozono quello estivo”. Secondo Biasini bisogna tenere conto che la centralina in questione è proprio quella che risente maggiormente dell’inquinamento e che il dato più significativo sarà quello della media annuale che arriverà a gennaio 2017, per la quale il limite è fissato a 40.
A peggiorare la situazione c’ è la nebbia degli ultimi giorni, che di fatto evita il movimento verticale dell’aria e favorisce il ristagno degli inquinanti, provocando concentrazioni di polveri sottili oltre il consentito. Se la situazione dovesse proseguire in questa direzione, verranno attuati provvedimenti d’emergenza per ridurre l’impatto del traffico e del riscaldamento. Lo conferma l’assessore all’ambiente Giorgio Cisini: “Compatibilmente con le temperature notturne, da lunedì 12 dicembre verranno eseguiti i lavaggi delle strade del centro storico due volte la settimana. Martedì 13 faremo il punto con Arpae: ad oggi gli sforamenti consecutivi sono sette, se questa soglia sarà superata verrà disposta una domenica ecologica”.

IL COMUNICATO DI LEGAMBIENTE

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE