Caldo africano e umidità alle stelle: scatta l’allarme ozono. Superamenti dei limiti raddoppiati

06 Luglio 2017

Dopo qualche giorno di tregua, è tornato il caldo africano su Piacenza e provincia. Da oggi e fino al termine della settimana è previsto bel tempo e temperature sopra la media, con punte che potranno arrivare a 37 gradi, con umidità anche del 60%. Non sono attese precipitazioni, almeno fino all’inizio della prossima settimana. La Protezione civile dell’Emilia Romagna ha diramato l’allerta meteo per il caldo estremo valida fino a sabato.

Con le temperature elevate di questa estate, anomala dal punto di vista climatico, è scattato anche l’allarme ozono con veri e propri picchi di inquinamento soprattutto nelle ore centrali pomeridiane. Ieri, 5 luglio, a Parco Montecucco di Piacenza si sono registrati valori di 165 microgrammi per metro cubo, 149 a Lugagnano Val d’Arda, 117 a Cortebrugnatella. Il limite giornaliero da non superare è di 120, quello orario 180. Si tratta di un’emergenza, basti pensare che da gennaio 2017 ad oggi i superamenti orari a Piacenza (Montecucco) sono stati 29 mentre nello stesso periodo dell’anno scorso soltanto 2 e i superamenti medi giornalieri sono raddoppiati. Se durante l’inverno i nostri polmoni vengono messi a dura prova dalle polveri sottili l’estate porta con sé questo inquinante che provoca altrettanti danni alla salute: può irritare il sistema respiratorio ed aggravare asma e altre patologie.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà