Undici Comuni piacentini

Zone di montagna: dalla Regione un milione per nuovi servizi informatici

31 maggio 2018

Prenotazione e prestito di e-book, accesso online a giornali e riviste, possibilità di streaming. Le biblioteche, i musei e gli istituti culturali delle zone rurali montane dell’Emilia-Romagna potranno dotarsi di nuovi strumenti hardware (da pc a e-book reader, da sistemi di video conferenza a ogni altra attrezzatura innovativa ict) grazie ai fondi messi a disposizione dal Piano di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione.

Dei 104 Comuni che nei prossimi mesi saranno contattati per avviare l’iter per la fornitura di beni e servizi figurano anche i Comuni piacentini di Bettola, Bobbio, Cerignale, Coli, Cortebrugnatella, Farini, FerriereMorfasso, Ottone, Travo e Zerba.

L’operazione consentirà di dotare di nuove attrezzature informatiche, software e servizi tutti gli istituti culturali aperti al pubblico nei Comuni rurali di montagna con problemi di sviluppo. Si tratta di centri che svolgono un ruolo di poli di aggregazione anche giovanile e di erogazione di servizi a tutta la popolazione residente e ai turisti. I centri coinvolti saranno messi in rete e sarà organizzata anche una formazione all’uso delle nuove tecnologie per ridurre il divario digitale, “knowledge divide”.

Elenco dei comuni interessati

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE