Dalla Regione

Sicurezza idraulica: interventi per due milioni di euro su Trebbia e Nure

18 agosto 2017

Due milioni di euro arriveranno a settembre per finanziare sedici interventi di ripristino di opere idrauliche danneggiate dall’alluvione del settembre 2015 nei bacini di Trebbia e Nure.
Lo annuncia l’assessore regionale Paola Gazzolo.

In particolare 300mila euro serviranno per il ripristino delle difese spondali ed opere idrauliche del fiume Trebbia a Bobbio tra Ponte San Martino e Ponte Gobbo.
Altri 150mila euro serviranno al ripristino ed integrazione opere idrauliche sul torrente Nure nel capoluogo di Farini.
Ferriere potrà contare su interventi relativi al Nure, Rio Grondana e rii minori per un importo di 140mila euro e altri 130mila verranno utilizzati, sempre nel comune di Ferriere, per l’Aveto e i suoi rii.
Un intervento di 120mila euro interesserà il ripristino delle briglie e opere di difesa in località varie nel comune di Morfasso.
Importante l’intervento che interesserà Cerignale per il ripristino della viabilità di accesso alla frazione di Lisore (120mila euro).
In pianura Piacenza, Pontenure, Podenzano, San Giorgio saranno interessati da cantieri sul Nure per un totale di 140mila euro.
Altri nove interventi pari a 100mila euro l’uno, riguarderanno Bettola (Biana, Molino Camia e Recesio), Coli (torrente Perino e rii minori), Corte Brugnatella (Trebbia e Cordarezza a Metteglia), Ottone e Cerignale, Travo (ripristino difese spondali e opere idrauliche da Dolgo a Campo sportivo), Vigolzone e Ponte dell’Olio (Biana, capoluogo e Zaffignano).

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Provincia

NOTIZIE CORRELATE