Non solo tradizioni nostrane

Accademia della cucina piacentina: partito ufficialmente il corso

21 settembre 2018

Brodo in carne di terza, passatelli, ripieno per gallina, insalata di petto di cappone, salsa ai peperoni in agrodolce. E ancora, pisarèi e fasò, tortelli, anolini, stracotto e vari arrosti. No, non stiamo leggendo le pietanze principali del ricco menù di una trattoria di collina, bensì alcuni dei gustosi piatti che gli iscritti al corso base di cucina proposto dall’Accademia della Cucina Piacentina impareranno a preparare.

Il corso, giunto alla sua 35esima edizione e che prevede un totale di 10 lezioni, è partito nei giorni scorsi e si avvale della pluridecennale esperienza dei cuochi gentlemen dell’Accademia. E’ dedicato sia ai rudimenti che ai successivi approfondimenti culinari, i quali riguarderanno l’approntamento di antipasti, la cottura delle paste alimentari, delle carni, dei pesci e l’elaborazione dei dolci. Tra le realizzazioni delle singole lezioni, nell’ampia e ben strutturata cucina del sodalizio in via Gaspare Landi 85, nei locali della Fondazione Pinazzi-Caracciolo, oltre alle tecniche basilari non mancheranno i piatti della tradizione piacentina e più in generale della cucina italiana. Al termine delle singole lezioni gli allievi e gli insegnanti gusteranno quanto cucinato insieme, in un confronto “in diretta” sulla riuscita dei piatti preparati.

GUARDA LE INTERVISTE

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE