Esame salva vita

Screening al colon retto, parte la prevenzione: 240mila test in 13 anni

22 novembre 2018

Prevenzione in primo piano: al via la nuova campagna della Azienda Sanitaria di Piacenza per lo screening al colon retto. Un test inizialmente non invasivo, che si basa sull’esame delle feci e che permette di scoprire l’insorgenza di neoplasie e intervenire prima ancora che si formino.

Nato 13 anni fa, lo screening ha permesso di effettuare 240mila esami, dei quali 12mila sono proseguiti con la colonscopia, di questi 3500 si sono rivelati essere portatori di cellule tumorali e circa 320 neoplasie che hanno richiesto un intervento chirurgico.

Il tumore al colon retto è il secondo come causa di mortalità, e in europa colpisce il 5% della popolazione. Per questo motivo l’azienda sanitaria ha organizzato un convegno, aperto a tutti, in programma sabato mattina al Park Hotel di strada Val Nure, dove gli specialisti illustreranno dati, fattori di rischio e metodologie di analisi di una malattia che può essere presa d’anticipo con un semplice esame di laboratorio.

Lo screening è gratuito, e viene proposto tramite lettera a tutta la popolazione sopra i 50 anni. Ad oggi la percentuale di persone che danno seguito all’invito è una su due, ma l’obiettivo è alzarla al 70%.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE