Allungò le mani su una cliente, parrucchiere a processo per violenza

09 Gennaio 2019

Dal trattamento speciale ai capelli alla mano infilata nel reggiseno della cliente. È questa l’accusa mossa a un parrucchiere di Piacenza, un uomo originario dello Sri Lanka finito davanti al tribunale di Piacenza per rispondere del reato di violenza sessuale. “Mi ha detto che voleva farmi un massaggio, poi per due volte ha allungato le mani e io l’ho bloccato. Infine, mi ha infilato una mano sotto la maglia e sotto il reggiseno e mi ha toccata. Allora mi sono alzata e mi sono allontanata”.

L’ha raccontato ieri in aula – davanti alla corte presieduta dal giudice Gianandrea Bussi – una donna romena di 34 anni, ripercorrendo i fatti avvenuti il 27 febbraio del 2017 nel negozio di Piacenza. Negozio di parrucchiere attualmente chiuso.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà