Respiriamo l’aria peggiore degli ultimi sette anni: solo nel 2012 più smog in città

26 Febbraio 2019

I polmoni dei piacentini se ne sono già accorti, ma ora anche la statistica lo conferma: la cappa di smog che soffoca Piacenza è la peggiore degli ultimi sette anni. Bisogna infatti risalire al 2012 per trovare un numero maggiore di sforamenti al limite di PM10, le polveri sottili: nel 2019, secondo i dati di Arpae aggiornati al 24 febbraio, sono 30, mentre sette anni fa furono addirittura 39.
Ieri solo per caso non è salito il conteggio: l’inquinamento si è fermato a 49 microgrammi per metro cubo, sfiorando la soglia massima consentita di 50.

Piacenza, proprio in virtù di questa situazione allarmante, è l’unica città dell’Emilia Romagna che ha confermato fino a giovedì (compreso) le misure emergenziali che si sommano alle normali limitazioni al traffico in vigore dal lunedì al venerdì.

LE LIMITAZIONI AL TRAFFICO E GLI ALTRI PROVVEDIMENTI EMERGENZIALI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà