Segnalazione di una nonna

La protesta di via Grandi: “Fontanelle e giochi rotti, non porto i nipotini”

15 giugno 2019

In via Grandi c’è un campo giochi fatto di “ricordi”. O meglio: di altalene assenti, rastrelliere rotte e una fontanella dell’acqua che è stata rimossa e mai sostituita. A segnalare il disagio quotidiano vissuto in quest’area verde fra viale Dante e via Leonardo da Vinci è stata un’anziana residente della zona, che accompagna i suoi nipotini a giocare all’aria aperta sotto casa. Anzi: che vorrebbe accompagnare i suoi nipotini a giocare all’aria aperta sotto casa. Il condizionale è d’obbligo perché la signora ha raccontato di “non volere più mettere piede nel parco a causa delle cattive condizioni in cui versa”.

In cima alla lista dei problemi c’è la totale mancanza della fontanella dell’acqua pubblica: da qualche settimana, la colonnina di ghisa – spaccata già da un po’ di tempo – è stata sradicata e non ancora rimpiazzata.

“Alla base del distributore – ha specificato la donna – è rimasta una fonte d’acqua aperta, che sta bagnando il terreno e creando grosse pozzanghere. È incredibile che l’amministrazione comunale non garantisca un punto per dissetarsi proprio nella stagione più calda dell’anno”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza