Lesioni colpose

Bimbo di 13 mesi inghiottì cocaina: la Procura apre un’indagine

19 giugno 2019

“Quello che è accaduto è un fatto gravissimo, effettueremo tutte le verifiche del caso in modo approfondito”. Con queste parole il procuratore capo Salvatore Cappelleri, ha annunciato che sul caso del bambino di 13 mesi ricoverato d’urgenza all’ospedale di Brescia dopo aver ingerito cocaina è stato aperto un fascicolo d’inchiesta a carico di ignoti per lesioni colpose.

Le condizioni del bambino sono andate lentamente migliorando, anche se ieri pomeriggio la sua prognosi non era ancora stata sciolta. Il bimbo, lo scorso sabato, mentre si trovava ai giardini nei pressi della stazione avrebbe involontariamente inghiottito della cocaina raccogliendola da terra. Le indagini del caso sono affidate ai carabinieri della compagnia di Piacenza e coordinate dal sostituto procuratore Matteo Centini.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

 

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE