Arresto cardiaco

Dopo il dipendente salvato dai colleghi Amazon doterà di defibrillatori tutte le sedi europee

31 luglio 2019

Progetto Vita fa scuola all’estero. Dopo il sì pronunciato dalla Camera dei Deputati alla proposta di legge che consentirebbe a chiunque, anche senza specifica formazione, di prendere e utilizzare un defibrillatore su una persona colpita da arresto cardiaco, arriva un’altra bella notizia. E’ la presidente di Progetto Vita Daniela Aschieri ad anticiparla: “Amazon ha deciso di dotare gli stabilimenti di tutta Europa dei preziosi strumenti salvavita dopo che, il 10 luglio scorso, un dipendente della sede di Castel San Giovanni, colpito da arresto cardiaco, è stato soccorso e salvato dai colleghi grazie all’utilizzo del defibrillatore presente in azienda”. Il 54enne sta bene grazie alla prontezza di altri dipendenti che lo hanno defibrillato per ben due volte in attesa dell’arrivo dell’ambulanza.

“Siamo orgogliosi che il colosso statunitense abbia deciso, dopo questo fatto, di installare i DAE in tutti i centri europei. Ancora una volta il modello Piacenza viene preso da esempio” – ha spiegato Aschieri. Intanto si attende che anche il Senato si pronunci sulla proposta di legge a cui la stessa cardiologa piacentina ha lavorato per migliorare la stesura.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE