Torna in Toscana

Comune di Piacenza resta senza direttore generale: Roberto Gerardi si è dimesso

1 ottobre 2019

Roberto Gerardi si è dimesso dalla carica di segretario generale e direttore del Comune di Piacenza. Un decisione maturata per avvicinarsi alla famiglia che vive in Toscana. Nelle prossime settimane assumerà l’incarico di segretario generale presso la Provincia di Lucca e il Comune di Capannori (Lucca).

Quarantotto anni, originario di Piombino, ringrazia per l’esperienza biennale vissuta a Piacenza: “Si è aperta un’opportunità professionale vicino a casa – spiega Gerardi – e non potevo non cogliere la possibilità. Ringrazio di cuore Patrizia Barbieri per l’opportunità che mi ha concesso di lavorare in una città che porterò sempre nel cuore, con amministratori e collaboratori capaci. Sono stati anni certamente intensi e impegnativi, che mi hanno arricchito umanamente professionalmente, nei quali abbiamo portato avanti progetti importanti per la città e per la struttura comunale, di cui sicuramente tutto l’ente si avvantaggerà nel prossimo futuro. Lascio a tutti i dipendenti comunali, al mio staff, ai consiglieri, agli assessori e al Sindaco, oltre che un sincero ringraziamento e un caro saluto, un sentito augurio di buon lavoro nel proseguire il costante impegno di rendere Piacenza una città sempre più bella, come merita”.

“Ringrazio di cuore il dottor Gerardi per il suo importante impegno in questi anni presso il Comune di Piacenza” commenta il Sindaco Patrizia Barbieri: “Comprendo l’opportunità di lavoro che si è aperta proprio a Capannori; opportunità che non poteva certo lasciarlo indifferente. Ho apprezzato in questi anni la professionalità, la competenza, la discrezione e la dedizione con cui ha svolto il delicato e gravoso incarico presso il Comune di Piacenza, a cui ha saputo portare in dote la sua esperienza professionale e le sue indubbie qualità, che certo costituiranno per noi un bagaglio importante su cui continuare a lavorare. Esprimo a Roberto, da parte mia e dell’Amministrazione, le più sincere congratulazioni per il nuovo incarico. A noi ora svolgere le valutazioni per le conseguenti decisioni, garantendo comunque alla macchina comunale la giusta continuità senza subire alcun rallentamento”.

Ora il Comune di Piacenza dovrà aprire una selezione per trovare un nuovo direttore generale.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE