Situata su un albero

Vandali senza scrupoli, bruciata la Madonna di San Bonico

7 ottobre 2019

Bruciata la statua della Madonna a San Bonico, collocata su un albero lungo la strada tra San Bonico e Mucinasso, statua oggetto di preghiere da parte di numerosi fedeli. La conferma arriva da Celeste Obertelli, l’uomo che da anni alimenta il culto della Madonna di San Bonico con le sue visioni settimanali della Vergine. Con ogni probabilità è stato un atto vandalico. Ieri è comparsa subito un’altra statuetta simile alla precedente, custodita in una teca trasparente.

“Speriamo che non si sia trattato di un gesto volontario perché mi spiacerebbe molto per chi l’avesse compiuto, lo definirei un poveretto -spiega un fedele che ogni giovedì si ritrova davanti all’albero a pregare insieme ad altre centinaia di persone- abbiamo provveduto a collocare subito un’altra statuetta che avevamo di scorta ma in ogni caso qui verremmo a pregare anche se non ci fosse”.

Intanto cresce il numero di cittadini che arrivano ogni settimana, anche in pullman, sul luogo dell’apparizione mariana: un culto non ufficialmente riconosciuto. Non è però la prima volta che la Madonnina viene colpita da vandalismi: in qualche occasione è stata rubata, così come accaduto a una statua di Padre Pio. “Poichè si trova su una strada di passaggio – sottolinea Obertelli – è facile preda di qualcuno con cattive intenzioni”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza