Documentate 300 cessioni

“Spacciano ai minorenni”: assuntore preoccupato fa scattare l’indagine. Diciannove arresti

25 ottobre 2019


Ha visto alcuni ragazzini acquistare droga dal suo stesso spacciatore e si è preoccupato, per questo si è rivolto ai carabinieri della stazione di Rivergaro, guidati dal maresciallo Roberto Guasco. La segnalazione dell’assuntore 50enne risale al gennaio 2018 e ha dato il via all’indagine Easy Cash coordinata dal sostituto procuratore Ornella Chicca che ha portato all’arresto di nove persone in flagranza, dieci misure di custodia cautelare di cui sette in carcere e tre ai domiciliari e nove denunce. Il primo arrestato è un 35enne piacentino, gli altri sono tutti marocchini e tunisini nullafacenti e senza fissa dimora. Nell’ambito dell’indagine sono stati sequestrati un chilo di hashish, 50 grammi di cocaina e 10 di marijuana. I pusher si rifornivano di droga tra Milano e Bergamo e in treno raggiungevano Piacenza. Le piazze di spaccio erano la zona della stazione, l’area tra via Santo Stefano e il Pubblico Passeggio fino a Montale e in provincia a Caorso. Trecento le cessioni di droga documentate. Gli acquirenti erano italiani ed extracomunitari, alcuni di loro sono minorenni.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE