La crisi da Coronavirus colpisce anche le casse comunali: “Otto milioni di mancati introiti”

08 Maggio 2020

Ammontano a otto milioni di euro i mancati introiti fiscali registrati dal Comune di Piacenza in seguito alla crisi da Coronavirus. È uno dei dati comunicati dal sindaco Patrizia Barbieri durante la puntata di “Nel Mirino”, il format d’approfondimento di Telelibertà che è ripartito stasera (8 maggio) sul canale 98 del digitale terrestre. “Anche il bilancio comunale ha subìto pesanti ripercussioni economiche”, ha spiegato il sindaco.

La trasmissione, condotta dal direttore dell’emittente Nicoletta Bracchi, ha riavvolto il nastro dell’allerta da Coronavirus vissuta (e tuttora in atto) nella nostra provincia: si poteva agire diversamente? Qual è stato il momento più difficile? Come va letta la diminuzione dei casi di positività? E cosa devono aspettarsi i piacentini per la cosiddetta “fase due”? Di tutto ciò si è parlato nella nuova puntata di “Nel Mirino”, anche insieme al direttore generale dell’Asl di Piacenza Luca Baldino. “La decisione più forte, probabilmente – ha sottolineato Barbieri – è stata quella che ho preso già nelle prime ore dell’emergenza: chiudere le scuole e i centri diurni per anziani e disabili. L’ordinanza aveva sollevato alcune polemiche, ma col senno di poi…”. Anche il direttore Baldino ha ben chiaro il provvedimento che ha fatto da spartiacque rispetto al recente passato, ovvero “il blocco immediato delle visite dei parenti in ospedale e la sospensione delle attività ambulatoriali”.

“Nel Mirino” è stata realizzato attraverso una piattaforma di collegamento a distanza con gli ospiti. Le repliche sono in programma sabato alle ore 9 e 17.15.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà