Covid, Fontana: “Proposta Ausl non fa tesoro dell’esperienza”

15 Maggio 2020

“L’ufficio di Presidenza della Conferenza territoriale sociosanitaria di Piacenza nella fase discendente della curva epidemiologica ha sentito l’esigenza di avere un approfondito resoconto sull’intera gestione dell’epidemia di Covid-19 a Piacenza. Si avverte infatti la necessità di analizzare – alla luce degli elevati tassi di mortalità, assai più significativi rispetto ai livelli registrati in altri contesti regionali e nazionali – le innegabili criticità manifestate (sia nella capacità che nella modalità di risposta) dal sistema sanitario ospedaliero e territoriale della nostra provincia. Criticità che sembrerebbero indicare la necessità per alcuni di una rimodulazione del piano di riorganizzazione della rete ospedaliera e territoriale approvato il 31 marzo 2017, per altri di un suo sostanziale ripensamento” è quanto scrive in una nota il presidente della Conferenza territoriale sociosanitaria Lucia Fontana in seguito all’incontro dell’Ufficio di presidenza della Ctts con il direttore generale dell’Ausl che ha illustrato il piano di riorganizzazione ospedaliero dopo l’emergenza coronavirus. 

“Nei momenti più bui della tempesta pandemica certamente ognuno ha fatto tutto quanto umanamente possibile (e qualcuno come vedremo anche di più) – prosegue Fontana – ma è fuor di dubbio che errori sono stati commessi. Non dobbiamo avere timore di parlarne. Ma anche col timore che qualcuno possa speculare su questa immane tragedia non si può non avviare una revisione critica dei mesi passati per farne tesoro di esperienza ed impostare così una proposta di offerta sanitaria per il prossimo futuro che non si trovi a dover affrontare l’emergenza che abbiamo vissuto.
Temo che la proposta che è stata avanzata dall’Azienda non faccia tesoro di questa esperienza; credo che il principale errore commesso nei mesi passati sia stato quello di aver drammaticamente affrontato il virus solo dentro gli ospedali. Sono stati gli ospedali il nostro fronte nella lotta al coronavirus, mentre l’epidemia avrebbe dovuto invece essere combattuta sul territorio”

 

LA NOTA DEL PRESIDENTE DELLA CONFERENZA TERRITORIALE SOCIOSANITARIA LUCIA FONTANA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà