Radiologia, lo sforzo anti-Covid: “In emergenza oltre 40 tac al torace al giorno”

29 Maggio 2020

“Sotto quelle tute bianche ci sentivamo extraterrestri chiamati a combattere un nemico invisibile”. La nuova puntata di Nel Mirino, il format d’approfondimento di Telelibertà in onda ieri sera sul canale 98 del digitale terrestre, è entrata nel reparto di radiologia dell’ospedale di Piacenza. Il direttore dell’emittente Nicoletta Bracchi ha infatti intervistato il primario Emanuele Michieletti insieme a un’ampia rappresentanza di operatori schierati in prima linea contro il Coronavirus: i tecnici di radiologia Camilla Risoli, Cristiano Cavazzuti, Filippo Fragoli, Laura Maurizi, Francesco Bertoletti, Giusi Inzerillo, Davide Bisaschi, l’infermiera Loredana Mazzari, la coordinatrice infermieristica Marina Devoti e il coordinatore tecnico Daniele Bricca.

I dati del dipartimento di radiologia parlano chiaro. Dal 21 febbraio al 30 aprile di quest’anno, sommando l’attività dei nosocomi di Fiorenzuola, Castelsangiovanni e Piacenza, i “camici bianchi” diretti da Michieletti hanno effettuato 2.853 tac al torace: un incremento vertiginoso rispetto al 2019, quando gli esami tramite tomografia computerizzata erano stati “solo” 282. Si tratta di un controllo che gioca un ruolo fondamentale nella diagnosi della polmonite da Covid, per cogliere la fase iniziale dell’infezione e prevenire un eventuale stadio avanzato della malattia.

Nel Mirino, poi, ha dato spazio alla voce di tecnici, medici e infermieri del dipartimento di radiologia: “Da un giorno all’altro mi sono trovata in mezzo a una situazione epocale – interviene Camilla Risoli – avevo paura dell’ignoto, non sapevo cosa avrei dovuto fronteggiare. L’allerta mi ha portato a riscoprire la collaborazione umana con i colleghi: tutti insieme ci siamo reinventati, adattandoci alle direttive che cambiavano di continuo”.

Le repliche della puntata sono in programma sabato 30 maggio alle ore 9 e 17.05 su Telelibertà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà