Albareto di Ziano

Serata all’insegna della bellezza: la prima sfilata di miss del post lockdown

30 giugno 2020

Albareto ha ospitato quella che probabilmente è la prima sfilata di moda post lockdown, appuntamento che al piacere per gli occhi ha unito quello del palato, con degustazioni dei prelibati piatti e soprattutto vini autoctoni. Le splendide vigne di Ziano hanno fatto da cornice ad una serata interamente dedicata alla bellezza, e non solo paesaggistica.

Del resto, servivano i migliori emissari di Bacco per confezionare a dovere la prima inaugurale di Miss Monnalisa nel Mondo, prima di una serie di serate che porteranno il concorso in giro per l’Italia fino ad arrivare a settembre, con l’evento finale che (in una località ancora segreta) incoronerà la vincitrice.

Miss Monnalisa nel Mondo è un’idea di Cesare Morgantini, veterano del settore, che ha affidato la presidenza della giuria al giornalista e “arbiter della gastronomia” Edoardo Raspelli, al quale va ascritto il non indifferente merito di aver preteso una fascia particolare, atipica ma importantissima, quella di “Miss Senza Trucco”.

Vincitrice assoluta di questa prima tappa del concorso, la lodigiana Valentina Fuso, anche se gloria è stata riservata anche a Giulia Orlando, 16enne di Ziano (che quindi giocava in casa), premiata con la fascia miss Stampa, spettacolo e televisione.

La serata si è svolta all’agriturismo Casa Galli nel rispetto della norme anti Covid, quindi tavoli e commensali distanziati, mascherine per gli spostamenti e disinfettanti a disposizione, per un meraviglioso omaggio alla bellezza in tutte le sue forme.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE