Tappa a Piacenza per le micro-barche in viaggio verso Trieste

30 Luglio 2020

Hanno fatto tappa a Piacenza, più precisamente alla società canottieri Nino Bixio, tre micro-barche a vela in legno della Classe Diecipiedi, che, partite da Pavia, raggiungeranno lo Yacht Club Adriaco di Trieste dopo aver percorso 300 miglia lungo il Po. Le imbarcazioni, che ieri pomeriggio, hanno attraccato nel molo della Nino, sono più corte di una Fiat Panda e poco più grandi di un modello navale da esporre in salotto, ma sono dei veri e propri scafi naviganti pronti ad affrontare tratti di fiume e di mare aperto per completare il viaggio sull’acqua denominato simpaticamente “Down The MississiPo”. L’obiettivo dell’impresa, ideata dal progettista nautico Paolo Lodigiani è quella di promuovere nei circoli nautici la scuola di vela che Lodigiani ha fondato in Senegal. “Lì c’è bisogno di tutto: vecchie vele, attrezzature, piccole barche da riparare e riutilizzare, accessoristica di bordo, ecc. – ha dichiarato il progettista -. Ciò che qui in Italia può essere ritenuto obsoleto o non più utilizzabile, in Africa può concorrere alla formazione sportiva di giovani velisti. Da anni il mio sogno è quello di costituire una squadra velica del Senegal per partecipare alle Olimpiadi”. Entusiasta il presidente della Nino Bixio Mario Bonvini. “Supportiamo sempre iniziative come queste perché hanno lo scopo di valorizzare il Grande Fiume – ha affermato Bonvini -. Ricordo che abbiamo accolto naviganti provenienti da tutte le parti d’Italia e addirittura d’Europa su ogni tipo d’imbarcazione: canoe, battelli, addirittura pedalò. Chi vuole vivere il fiume in modo rispettoso è sempre il benvenuto”. Questa mattina le imbarcazioni sono ripartite alla volta di Cremona.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà