Ausl

Benessere mentale e prevenzione di disturbi: a Piacenza 3 milioni di euro

29 settembre 2020

Poco più di 3 milioni di euro saranno destinati all’Ausl di Piacenza, parte di un progetto regionale per promuovere il benessere mentale, prevenire e curare disturbi psichiatrici come depressione, schizofrenia, ansia, demenza, o correlati all’uso di sostanze psicoattive. Ma anche per contrastare le disabilità intellettive e i disturbi del neurosviluppo che si manifestano durante l’infanzia e l’adolescenza, ad esempio l’autismo; e, ancora, per realizzare interventi integrati e personalizzati per ridurre il numero di ricadute e ricoveri ospedalieri, aumentando anche la capacità di diagnosi precoce.

A livello regionale i fondi messi a disposizione ammontano a 38 milioni di euro, stanziati per il “Piano attuativo di Salute mentale e superamento degli ex Ospedali psichiatrici”.

“ll prolungarsi dell’emergenza e la sospensione o la riduzione dei servizi sociosanitari hanno determinato una condizione di particolare criticità per le persone con problemi di salute mentale e le loro famiglie, aumentandone spesso il disagio, lo stress e l’isolamento – commenta l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini -. La pandemia ha reso ancor più evidente la necessità di prestare particolare attenzione alle modalità di intervento nell’ambito della salute mentale. Con questo investimento intendiamo dunque rafforzare i servizi territoriali ed esplorare interventi innovativi che ci permettano di migliorare ulteriormente l’assistenza in un ambito particolarmente delicato anche sul piano sociale”.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE