“Trasportò tre chili di droga”, 58enne patteggia un anno e mezzo

08 Ottobre 2020

E’ arrivata oggi, giovedì 8 ottobre, la prima sentenza per l’inchiesta Odysseus che aveva scoperto un giro di spaccio e attività illecite che aveva come perno la caserma Levante dei carabinieri. Uno dei civili coinvolti, Matteo Giardino, accusato di detenzione e spaccio di stupefacenti ha patteggiato un anno e mezzo di pena davanti al giudice per l’udienza preliminare Fiammetta Modica. Il 58enne, difeso dall’avvocato Daniele Pezza, si trova agli arresti domiciliari. I suoi tre figli il 22 luglio scorso erano finiti in carcere nell’ambito della stessa inchiesta. Nelle scorse settimane durante l’interrogatorio Matteo Giardino aveva ammesso l’episodio del 19 marzo scorso nel quale era stato trovato con oltre tre chili di marijuana. L’uomo aveva dichiarato di averlo fatto per il figlio senza sapere che il quantitativo fosse così ingente.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà