I dati regionali

Sono già oltre 16mila le vaccinazioni anti-influenzali a Piacenza e provincia

20 ottobre 2020

Sono 16.432 le vaccinazioni antinfluenzali somministrate nella nostra provincia nella prima settimana di campagna. Il dato arriva dalla Regione Emilia Romagna, che ha anche precisato come entro la prima settimana di novembre saranno consegnate tutte le dosi programmate (circa 1,2 milioni, di cui 90mila a Piacenza).

A chiarirlo è l’assessorato regionale alle Politiche per la salute, che rassicura cittadini e medici di famiglia sull’andamento della campagna vaccinale: “Quest’anno la campagna antinfluenzale è stata anticipata di circa un mese, non solo in Emilia-Romagna ma in molte regioni italiane. L’anticipo, previsto a tutela dei cittadini e per poter definire una migliore organizzazione delle sedute vaccinali da parte dei medici di medicina generale nel rispetto delle norme anti Covid-19, ha comportato una seria e oggettiva difficoltà logistica da parte delle ditte produttrici, che stanno cercando di garantire la distribuzione dei vaccini in maniera omogenea sull’intero territorio nazionale”.

 

Sono oltre 208mila (208.061) le vaccinazioni antinfluenzali somministrate in Emilia-Romagna al 19 ottobre.Di queste, 203 mila da parte dei medici di medicina generale e le restanti 5 mila da parte dei servizi vaccinali presenti sul territorio regionale (Servizi di Igiene pubblica e di Pediatria di comunità).

In abito territoriale: 46.265 Azienda Usl di Bologna; 42.003 Azienda Usl della Romagna; 27.268 Azienda Usl di Ferrara; 26.498 Azienda Usl di Modena; 25.231 Azienda Usl di Parma; 18.769 Azienda Usl di Reggio Emilia; 16.432 nell’ Azienda Usl di Piacenza; 5.151 Azienda Usl di Imola; 214 Azienda ospedaliero-universitaria di Modena; 159 Azienda ospedaliero-universitaria di Bologna; 71 Istituto Ortopedico Rizzoli.

“Come testimoniano i dati, i medici di medicina generale stanno garantendo un servizio straordinariamente celere, le discontinuità nelle consegne dipendono dal quadro nazionale ed internazionale, non dai medici”, conclude la Regione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE