Piacenza Expo

Al via il vaccino antinfluenzale, i cittadini: “Facciamo la nostra parte”

12 ottobre 2020

La corsa al vaccino antinfluenzale è partita questa mattina, 12 ottobre, anche a Piacenza. Quest’anno, secondo gli esperti, il vaccino è più utile che mai per distinguere i sintomi che accomunano l’influenza stagionale al Covid-19 e permettere diagnosi più veloci e sicure. Gli ambulatori sono stati trasferiti da piazzale Milano e Piacenza Expo, per evitare assembramenti. I cittadini si sono presentati numerosi, ma previo appuntamento già fissato. “Sono donatore di sangue e ho deciso di aderire a questa campagna per fare la mia parte – spiega un giovane – credo che sia utile anche per le persone più fragili che ci stanno accanto”. Un 75enne in sala d’attesa è d’accordo: “Con la pandemia in corso dobbiamo prevenire e tutelarci. C’è anche il rischio che le due patologie insorgano contemporaneamente con danni che possiamo immaginare, soprattutto per gli anziani e le persone fragili”.

Già da diverse settimane si era registrato un boom di richieste, tanto che la regione Emilia Romagna ha aumentato del 20 percento le disponibilità rispetto al 2019, prevedendo 93mila dosi. Il vaccino influenzale, quest’anno, vista l’emergenza sanitaria in corso, è gratuito a partire dai 60 anni. Sono due i tipi di vaccini: il tetravalente ceppo A e B destinato ad età comprese fra i 6 mesi e i 65 anni e l’adiuvato (capace di stimolare di più le risposte immunitarie) per over 75 o over 65 con patologie.
All’inizio l’Ausl darà la priorità del vaccino gratuito.

E’ già disponibile anche il vaccino antipneumococcico (protegge soltanto dalle polmoniti batteriche), gratuito dai sessantacinque anni e per cronici di tutte le età.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE