Gli allenamenti all’aperto dei parkinsoniani: “Per noi attività indispensabili”

24 Novembre 2020

Dopo la chiusura a partire dal 26 ottobre di palestre, piscine e centri sportivi da parte del governo (misure operate per contrastare il diffondersi del Coronavirus), i parkinsoniani di Piacenza – spinti dall’esigenza di mantenersi il più possibile in movimento – si sono “trasferiti” agli orti di via Degani, dove il sindaco Patrizia Barbieri ha messo loro a disposizione uno spazio per potersi allenare.

I nemici numeri uno, infatti, si chiamano bradicinesia (rallentamento di tutti i movimenti volontari) e instabilità posturale: avversari che si possono battere solo con il moto. Lo sa bene Antonio Garofalo della palestra Le Club che, ogni lunedì (meteo permettendo) organizza una seduta di esercizi completamente gratuita. “Per noi è un toccasana – ha spiegato Stefano Corbellini, segretario di Upp (Unione Parkinson Piacenza) -. Senza un adeguato movimento, infatti, la nostra patologia tende a peggiorare”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà