Laboratorio Pontieri, ecco le nuove palestre: “Riqualificare tutta l’area”

17 Dicembre 2020

Inaugurate le nuove palestre nell’ex laboratorio Pontieri di Piacenza. La struttura, realizzata nell’area militare tra palazzo Farnese e l’arena Daturi, si presenta come un vero e proprio gioiello in legno lamellare, con pannelli fotovoltaici, materiali sostenibili e infrastrutture ultramoderne, a disposizione non solo delle classi scolastiche ma anche delle associazioni sportive durante il pomeriggio. Al taglio del nastro sono intervenuti il presidente della Provincia e sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri, insieme al suo predecessore Francesco Rolleri nonché alle autorità civili e religiose del nostro territorio. “Questo risultato ci rende orgogliosi – premette Barbieri – stiamo lavorando sulla riqualificazione complessiva del comparto, con l’idea di realizzare un campus scolastico. La zona dell’ex laboratorio Pontieri va recuperata e valorizzata come risorsa, altrimenti si trasforma in un problema”. Per dare gambe al progetto, però, servono fondi economici: “Stiamo dialogando con la l’ente provinciale e l’amministrazione comunale di Piacenza – assicura il sottosegretario alla presidenza delle Regione Emilia-Romagna, Davide Baruffi – c’è la nostra disponibilità a percorrere una strada in linea con i processi di rigenerazione urbana, sicurezza e risparmio energetico per ripensare la città. Siamo pronti a esaminare qualsiasi proposta”.

La costruzione delle nuove palestre ha comportato una spesa complessiva di quattro milioni di euro, di cui un milione e mezzo di euro stanziato dalla Regione Emilia-Romagna. I lavori, affidati a un raggruppamento temporaneo di imprese, sono stati portati a termine entro il termine previsto, nonostante la pandemia da Covid e alcuni problemi burocratici: la società Diesse Electra Spa di Ghedi è fallita, mentre la Gandelli Legnami Srl di Torino è stata commissariata dal tribunale di Brescia, così la ditta “capogruppo” Edilstrade Building Spa di Piacenza si è fatta carico – in corso d’opera – delle mansioni spettanti alle altre aziende coinvolte nell’appalto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà